• Sign up for our monthly updates, news and special offers Click here

Gravel o Cyclocross 

Che scelta fareste?
Ti piace pedalare sugli sterrati. Non importa che siano pieni di fango o asciutti e polverosi. Attraversi boschi, sui campi e tornando in carreggiata. Preferisci il manubrio a piega abbassata da corsa. Il che significa che sei un appassionato di ciclocross. Oh, no, aspetta, non ti piaceva l’all-road? O magari ti piacciono entrambi? Qual è la differenza tra una bici da ciclocross e una all-road? Entrambe montano pneumatici adatti a percorsi fuoristrada. Entrambe dispongono di ampio spazio per le ruote, rapporti regolati appositamente e freni a disco. E quindi, in cosa differiscono? Abbiamo messo due esperti a confronto. All-road contro ciclocross. Perché mai preferiscono la propria Ridley? Che tipo di rider sono? E cosa ne pensano delle reciproche bici.

Bart Gregoor, appassionato di all-road, proprietario del Café Coureur, punto di ritrovo dei ciclisti in Belgio: “Uso la Ridley X-Trail Alloy con SRAM Apex1 e ruote Fulcrum. Il segmento gravel non ha una lunga tradizione, ma mi ha convinto immediatamente. Ho la possibilità di pedalare fuori-strada, ma senza doverlo fare in maniera aggressiva. Posso pedalare su sterrato e darci dentro anche su terreni piuttosto difficili. La bici si comporta in maniera stabile e risulta molto comoda. Ma non fatevi spaventare, questa bici non è un carro armato. Non è leggerissima, ma sa il fatto suo.”

Eli Iserbyt, professionista di CX e campione del mondo di ciclocross U23 nel 2018: “Sono un ciclista professionista con Marlux - Bingoal e pedalo su una Ridley X-Night SL fin dal 2016. Monta delle ruote DT Swiss CRC1100 Spline 38T e un gruppo Dura Ace con pedivella Rotor. Adoro questa bicicletta. La sua reattività è fenomenale ed è perfetta per me. Naturalmente, la uso a livello agonistico, ma sono certo che anche chi pratica il ciclocross nel tempo libero saprà apprezzare questo feeling.”

Cugine di quarto grado

Cosa succederebbe se il nostro campione di CX pedalasse su una X-Trail. E invece cosa accadrebbe se il nostro rider all-road provasse la nostra X-Night fuori strada? Siamo passati dalla teoria alla pratica. Bart e Eli hanno messo alla prova le biciclette per un certo periodo. Hanno pedalato su sterrato. Poi sulle strade in pavè. In mezzo ai boschi e attraverso i campi.

Eli: “Bart usa una versione in alluminio, ma io ho provato quella in carbonio. Perciò, è un po’ più simile alla mia X-Night SL in carbonio. Ad ogni modo, c’è una bella differenza. Questa bici è stata concepita per l’avventura. È un po più rilassata. Tuttavia ti garantisce un senso di sicurezza. La X-Night è più aggressiva. Penso che piacerà molto, ma forse non proprio a tutti.

Bart: “Per dirla francamente, la differenza c’è e si sente. Se la si paragonasse a una famiglia, la X-Trail e la X-Night sarebbero cugine di quarto grado. Senti che sono della stessa stirpe: sono fatte per lo sterrato. Ma sono caratterialmente molto diverse. La X-Night SL è la nipote selvaggia e impulsiva, con riflessi scattanti e che ama mettersi in mostra. La X-Trail è quella calma, ma come si suol dire: le acque chete rompono i ponti. Quando le si chiede: “Vogliamo partire all’avventura?” Lei semplicemente di guarda e ti risponde: “Quando partiamo?”

Eli: “Esattamente” Penso proprio che siano complementari. Preferisci darci dentro? Scegli la X-Night SL. Nessuna bici meglio di questa sa spingerti e darti la motivazione necessaria a imboccare la prossima curva ancora più velocemente. Vuoi invece esplorare il mondo? Non il più velocemente possibile, ma con quel tocco di sicurezza in più che non guasta, beh... Allora scegli la X-Trail.”

Bart: “Ecco quello che adoro della X-Trail. Mi dà la motivazione giusta a scoprire nuovi percorsi, volta dopo volta. E se poi la strada si fa sterrata? Ancora meglio!”

Mettetemi alla prova, vi prego

Abbiamo avuto modo di prendere confidenza con le bici. Bart e Eli gli hanno quasi dato un nome... Ma, per quanto li riguarda? Che tipo di terreno preferiscono?

Bart: “Compatto, mi piacciono le variazioni. Su, giù e lunghi tratti di rettilineo. A volte anche un po’ più tecnici, ma senza esagerare. Non mi dispiace pedalare su singletrack dove devi sterzare ogni 10 metri, ma non sono il mio forte. Anzi, preferisco prendermela con calma. Devo ammetterlo, adoro godermi i paesaggi che offre la natura. Pedali nella foresta quando all’improvviso vedi la cima. Ti fermi e realizzi che c’è ancora molto di più da scoprire. Non è fantastico?”

Eli: “Sono uno dei rider più dotati tecnicamente del gruppo di CX. Perché? Penso solo ad andare più forte ad ogni curva. Per scoprire quali ostacoli riesco a superare senza cadere. Per scoprire i miei limiti e quelli della mia X-Night SL. Non sto dicendo che non apprezzo un panorama in tranquillità proprio come Bart. Ma voglio divertirmi anche quando sono in sella. Mi piace confrontarmi con me stesso mentre pedalo verso la vetta. Questo rende tutto più perfetto. 

Il suggerimento definitivo

Avete qualcosa da aggiungere come ambasciatori Ridley?

Bart: “Ti piace scoprire il mondo? Ma le medie e i KOM non sono la tua priorità? Allora scegli la X-Trail. Carbonio o alluminio? Preferisco l’alluminio perché è molto comodo. Non mi pesano quei pochi grammi in più. Io stesso devo essere preciso come un orologio, prima di mettermi a sindacare sui grammi della bici.”

Eli: “Ti piacciono le sfide? Vuoi dare il meglio di te fuori strada? Allora ti servirà la X-Night SL. Le bici da ciclocross Ridley sono le compagne perfette per raggiungere i tuoi obiettivi.”

Scopri la nostra gamma di X-Night & X-Trail

X-Night SL Disc
X-Night Disc
X-Trail Carbon
X-Trail Alloy